Friday August 23, 2019

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Font size:
 

Progetti e pratiche VV.FF ex art. 4 D.M. 05/08/2011

Pratiche di prevenzione incendi per autorimesse, centrali termiche, industrie, locali di pubblico spettacolo, depositi carburanti, depositi gas, depositi vari, grandi magazzini, ecc ecc.

Progetti di reti sprinkler, idranti e naspi

 

La prevenzione incendi ossia l'insieme di misure che consentono ad una attività di essere considerata statisticamente sicura sul piano della prevenzione degli incendi e della lotta antincendio, risponde a regole fisse,  sancite dallo stato a mezzo decreti e circolari ministeriali che danno i parametri  minimi di sicurezza e le misure minime di prevenzione che è obbligatorio adottare (dimensione vie di fuga, resistenza al fuoco dei locali e strutture, qualità dei materiali sul piano della reazione al fuoco per impiantistiche, arredi e materiali con cui si edifica, impianti fissi  di allarme o spegnimento, mezzi portatili di estinzione, organizzazione della lotta antincendio).

      Nell'ambito delle autorizzazioni amministrative, anche se tutti i soggetti sono tenuti al rispetto delle norme vigenti, non tutte le attività, produttive e non, necessitano di autorizzazione specifica di prevenzione incendi e della relativa sorveglianza delle misure adottate, da parte dei vigili del fuoco.

 

Per le attività soggette è necessario ottenere una certificazione da parte dei  comandi competenti per zona  dei Vigili del Fuoco.

 

La procedura per l'ottenimento del certificato di prevenzione incendi è la seguente:

- va redatto un progetto di "conformità alle norme di prevenzione incendi" per l'attività in oggetto

- ottenuto il parere favorevole alla realizzazione del progetto da parte dei VVF, si procede alla realizzazione delle opere e delle misure di prevenzione previste

- terminati i lavori si richiede un sopralluogo ispettivo di verifica ai VVF stessi al fine di far constatare la conformità delle opere e delle misure adottate al progetto originalmente presentato

- conclusa la visita ispettiva dei VVF si ottiene il rilascio delle certificazioni, le quali avranno una validità limitata nel tempo e saranno rinnovabili a patto di ottemperare al mantenimento in efficienza delle misure prescritte, al loro collaudo periodico ed al loro adeguamento normativo qualora la norma mutasse

 

 Lo Studio Tecnico Gianluca Perazzi  redige tutte  le progettazioni necessarie  all'ottenimento dei pareri preventivi, redige capitolati per l'adeguamento delle attività, esegue direzioni lavori, certifica impianti e strutture (solo nel caso sia stato direttori dei lavori), assiste nel rilascio delle certificazioni autorizzative

Studio Immobiliare

houseL’unione del team
che costituisce il fulcro dello studio oltre alla serietà, la professionalità e l’esperienza accumulata nel corso degli anni, permette alla "THE HOUSE Studio Immobiliare" di esercitare la professione nel migliore dei modi, garantendosi un pacchetto clienti fedele negli anni.La "THE HOUSE Studio Immobiliare" non segue le regole dei circuiti in franchising, quindi è libera di operare su tutto il territorio nazionale, avendo quindi la possibilità di seguire il cliente in modo totale

Login

S5 Register

MOD_REGISTER_PLUGIN_ALERT